opac, catalogo, online,servizi, biblioteca, sebina

…che delle furie è sol cagion’Amore

…che delle furie è sol cagion’Amore

Alessandro Roccatagliati

Sabato 31 maggio 2014, ore 17.30 - Biblioteca Armando Gentilucci
Alessandro Roccatagliati

«…che delle furie è sol cagion’Amore»: la fortuna musicale di Ariosto nel Sei-Settecento

Allievi del Corso di Canto rinascimentale e barocco di Monica Piccinini
Ioana Carausu, clavicembalo
Musiche di J. B. Lully, A. Vivaldi, e G. F. Händel
 
Il fascino degli eroi della poesia epica di Cinque e Seicento continua a nutrire l’immaginario di poeti e musicisti impegnati nella produzione del teatro d’opera del Sei-Settecento. Tracce dell’eredità ariostesca nella tradizione drammatica francesce sono alla base della collaborazione di Lully-Quinault per l’opera Roland (1685).
Mentre Vivaldi si cimenta per ben tre volte col protagonista del poema ariostesco ( Orlando furioso 1713, Orlando finto pazzo, 1714 e Orlando furioso 1727) i personaggi di Orlando, Rinaldo, Alcina e Ariodante, rivisitati tra il 1710 e il 1736 in altrettante omonime opere händeliane, mostrano i lineamenti propri della trasfigurazione operistica in virtù delle convenzioni drammaturgiche e musicali.
Magia, follia, sonno, prigionia, deus ex machina guidano i librettisti nella ricerca di episodi e intrecci di sicuro favore e gradimento.
 

Fa parte di

L'Orecchio del Sabato 2014

Altri appuntamenti